SCUOLA E TERRITORIO


MACRO AREA SCUOLA E TERRITORIO

Le finalità che si propongono le azioni attinenti a questa macro area sono le seguenti:

collegamento sistematico la formazione in aula con l'esperienza pratica;

integrazione della formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l'acquisizione di competenze maturate “sul campo”, spendibili nel mercato del lavoro al fine di incrementare le opportunità di impiego futuro;

valorizzazione delle vocazioni personali, degli interessi e degli stili di apprendimento degli studenti, contribuendo al loro processo di orientamento.

 

Le attività dell'Alternanza sono strutturate in più periodi all'interno del percorso di formazione del secondo biennio e del quinto anno, utilizzando anche periodi di sospensione delle attività didattiche.

La scuola struttura per gli studenti uno specifico percorso formativo progettato e attuato in convenzione con enti privati e pubblici.

In ottemperanza all'attuale legislazione la durata complessiva del percorso nel triennio è di 400 ore delle quali circa la metà sono di esperienza aziendale.

Le attività previste dal percorso di alternanza sono:

formazione in tema di Sicurezza sul lavoro, sia per quanto riguarda i rischi generali (terzo anno) che per i rischi specifici (quarto anno). La formazione viene attestata da un documento valido ai fini di legge che consente agli studenti la frequenza del periodo di tirocinio in azienda.

formazione in tema di Organizzazione aziendale;

formazione in tema di Certificazione della qualità, con specifico riferimento alle principali certificazioni utilizzate nei singoli settori di indirizzo;

periodi di stage in azienda;

visite aziendali con particolare riguardo alle attività inerenti al corso di indirizzo; 

incontri con esperti del mondo aziendale;

preparazione e pubblicazione del Curriculum Vitae (anche in lingua

Inglese);

preparazione al Colloquio di lavoro (anche in lingua Inglese).

È prevista l’attivazione del CTS come strumento di raccordo tra la Scuola, le esigenze del territorio e i bisogni professionali espressi dal mondo produttivo al fine di favorire lo scambio tra docenti e rappresentanti del mondo del lavoro e delle aziende.